sabato 5 gennaio 2008

Textpattern: Installare un Template

Continuiamo lo sviluppo del nostro mini-sito con Textpattern. Chi fosse interessato alle 'puntate' precedenti può cliccare l'etichetta Textpattern in fondo a questo post.

L'estetica del sito lascia parecchio a desiderare per cui installeremo un template.

Avvertenza preliminare. Se avete avuto la pazienza di costruirvi il vostro sito di prova pezzo per pezzo seguendo i due articoli precedenti, tenete presente che l'installazione del template sovrascriverà alcuni elementi (stile, pagina e modulo di default) a cui abbiamo già apportato modifiche. Rimetteremo le cose a posto alla fine, però, e questo vale soprattutto per chi avesse continuato lo sviluppo del sito per conto proprio, è bene salvare a parte una copia del sorgente dei vari elementi che vi sarà chiesto di modificare. Si tratta sempre di semplice testo per cui basta fare copia e incolla in un file e salvarlo localmente.

Come template ho scelto Azurio perché a mio parere è piuttosto gradevole pur essendo molto semplice nella struttura.

Lo trovate distribuito insieme a molti altri template sul sito Textgarden.org.

Per prima cosa scaricate il pacchetto azurio.zip e decomprimetelo in una cartella sul vostro PC.

Le istruzioni di installazione sono in un file readme.html. Seguiremo passo-passo queste istruzioni anche se non proprio alla lettera, ma con qualche semplificazione.

Caricare le immagini

Le immagini allegate al template devono essere caricate nel sito Textpattern. Si potrebbe fare questa operazione dall'area di amministrazione di Textpattern (Contenuti -> Immagini). Se si segue questa strada tutti i file saranno rinominati con un indice numerico, il che complica le successive fasi di installazione.

Molto più semplice utilizzare un programma FTP per caricare nella cartella images del vostro sito tutte le immagini in ...\images\ (dove i puntini stanno per il percorso alla cartella sul vostro PC dove avete decompresso il pacchetto zip di installazione del template).

Configurazione fogli di stile (css)

Il template include un foglio di stile (css) che deve essere reso visibile a Textpattern. Effettuate il login all'area di amministrazione e utilizzate le linguette per andare alla pagina

Aspetto -> Stile

1) Il foglio di stile corrente è default. Cancellate il contenuto presente nell'area di testo e inserite il contenuto del file (...\azurio_css.txt). Premete Salva.

Se avete installato Textpattern nella radice del vostro spazio web (cioè il vostro sito è visibile direttamente come www.example.com), per quanto riguarda i css avete finito. Se invece avete installato Textpattern in una cartella (cioè il vostro sito è visibile come, per esempio, www.example.com/textp/), sono necessari alcuni aggiustamenti al percorso delle immagini utilizzate nel foglio di stile. Selezionate lo stile default, trovate la riga

background:#FFFFFF url(/images/azurio-container-bg.gif) top

e modificatela così

background:#FFFFFF url(/textp/images/azurio-container-bg.gif) top

Dove textp deve essere sostituito dal nome della cartella dove avete installato Textpattern.

La stessa procedura va ripetuta per tutte le proprietà background presenti nel css.

Configurazione pagine

Andate alla pagina

Aspetto -> Pagine

1) Accertatevi che il template corrente sia default (la scritta sopra l'area di testo deve essere Stai modificando il template default).

2) Come detto all'inizio, conviene salvare il sorgente della pagina prima di proseguire.

3) Cancellate il contenuto dell'area di testo, aprite il file ...\page.txt, copiatene il contenuto negli Appunti ed incollatelo nell'area di testo. Premete il pulsante Salva.

Configurazione moduli

Il template include diversi moduli che devono essere installati. Rimanendo sempre all'interno dell'area di amministrazione di Textpattern andate alla pagina

Aspetto -> Moduli

Il modulo selezionato dovrebbe essere default.

Anche in questo caso è opportuno fare una copia del contenuto dell'area di testo. Eliminate poi il contenuto presente, copiate e incollate il contenuto del file ...\form_default.txt e premete Salva.

Allo stesso modo rimpiazzate il contenuto dei seguenti moduli (cliccando sul nome del modulo nella colonna di destra per selezionarlo)

  • comments_display con il file ...\form_comments_display.txt
  • comment_form con il file ...\form_comments_form.txt
  • plainlinks con il file ...\form_plain_links.txt

Non dimenticate di salvare ogni modifica.

Aggiustamenti finali

Arrivati a questo punto, chi ha lavorato su una installazione 'pulita' di Textpattern ha concluso il lavoro.

Chi è partito dal sito di esempio creato negli articoli precedenti deve fare qualche aggiustamento.

Avevamo in precedenza (vedi Textpattern: Liste Articoli e Pagine Statiche) seguito la strada di creare un template pagina separato per le cosiddette pagine statiche, nel nostro caso l'articolo della sezione Chi Siamo. L'installazione del template Azurio cambia le cose e ci conviene a questo punto seguire un'impostazione diversa.

Aspetto -> Sezioni

Nella sezione chi-siamo modificate il valore del campo Usa la pagina da static a default

Contenuti -> Articoli

Cliccare il titolo Chi Siamo e nella pagina successiva Opzioni avanzate. Modificate il valore del campo Forza il modulo selezionando dalla lista static_art.

Installando il template abbiamo sovrascritto il foglio di stile di default perdendo le proprietà che gestivano l'allineamento delle immagini allegate agli articoli. Rimettiamo le cose a posto.

Aspetto -> Stile

Alla fine del foglio di stile default aggiungete

.article-image {
  float:left;
  margin: 0 10px 10px 0;
}

Premete Salva.

Per concludere

Il risultato di tutto questo noioso lavoro è visibile nella versione aggiornata del nostro sito di esempio.

Mi sono dilungato in molti dettagli a beneficio degli utilizzatori meno esperti di Textpattern. Infatti le istruzioni che si trovano nei pacchetti di installazione dei template sono spesso scritte avendo in mente utenti che hanno una buona familiarità con questo cms.

Quanto detto può essere utilizzato come riferimento per installazioni di altri template in quanto la procedura è grosso modo sempre questa: si tratta di estrarre dal pacchetto di installazione un certo numero di file di testo con i sorgenti di tutti i template pagina, moduli, fogli di stile e, spesso, plugin necessari, per poi creare gli 'oggetti' corrispondenti uno per uno nell'area di amministrazione di Textpattern.

Le immagini si trasferiscono con FTP o importandole con la funzione di gestione immagini nell'area di amministrazione.

Va detto comunque che tutta la procedura risulta abbastanza macchinosa specialmente per chi è abituato a cms come Drupal o Joomla dove cambiare template è un'operazione che si compie con pochi click di mouse.

In Textpattern è anche piuttosto complicato (anche se certo non impossibile) far convivere più template insieme e passare dall'uno all'altro anche solo per scegliere quello che si preferisce. Questo perchè i template molto spesso creano proprie versioni della pagina, modulo e stile di default e quindi, se si tenta di installare più template sullo stesso sito, si rischia sempre di sovrascrivere un elemento modificato da un template precedente.

Non sono certo difficoltà insormontabili, ma creano qualche complicazione di troppo nella vita spesso già abbastanza incasinata di chi sviluppa siti web.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.